ISTITUTO MARCHIONDI SPAGLIARDI

7aSabato 17 ottobre 
Ore 14.30

Via Noale 1
BAGGIO

> ATM 67

info: tel.  331 3034617 (prenotazione consigliata)


L'Istituto Marchiondi fu una istituzione di Milano dedicata all'educazione dei ragazzi difficili già esistente nell'800. Tra i suoi allievi dell'epoca più famosi c'è Giovanni Segantini.

Ricopriva una vasta area centrale dietro piazza Cardinal Ferrari, dove è rimasta una via chiamata, appunto, Marchiondi. L'edificio ottocentesco, a pianta esagonale, era situato in via Quadronno 26 e a causa dei bombardamenti della seconda guerra mondiale fu demolito e l'area fu riedificata e destinata ad altri scopi. L'istituto di educazione fu trasferito a Baggio in via Noale nel 1952 assumendo la denominazione Marchiondi Spagliardi.

Il nuovo edificio fu progettato e realizzato sotto la cura dell'architetto Vittoriano Viganò. L'architetto non progetta un riformatorio, ma una “scuola di vita”; abolisce le sbarre, e impone ai “ragazzi difficili” un intorno civile, basato su spazi che favoriscano una socializzazione democratica. L'istituto emana una forte energia vitale, simbolicamente rappresentata dall'uso del Cemento armato a vista e dalla predominanza del colore rosso.

Grazie anche a una campagna promossa da Sgarbi per la salvaguardia architettonica dell'edificio, la struttura è stata posta sotto vincolo architettonico; il suo completo recupero è affidato al Politecnico di Milano.


PUBBLICAZIONI

 


logo atlhaASSOCIAZIONE GIOVANI E FAMIGLIA-DOPOSCUOLA


Tel. : 331 3034617

Email:

Sito : https://www.facebook.com/pages/category/Nonprofit-Organization/Associazione-Giovani-e-Famiglia-1405936502769554/

Le famiglie si rivolgono all'Associazione chiedendo un accompagnamento per il percorso scolastico dei figli in difficoltà; i motivi della difficoltà vanno dalla scarsa conoscenza della lingua italiana a problemi di vario tipo nell'apprendimento.
In questo quartiere, la periferia Ovest di Milano, si rilevano purtroppo molti casi di abbandono scolastico, che portano ad una conseguente emarginazione sociale. Inoltre, molti bambini e bambine stranieri sono poco aiutati a scuola e non trovano una vera comprensione della loro maggiore difficoltà da parte degli insegnanti: il loro percorso scolastico è quindi svantaggiato rispetto a quelli degli altri bambini.
Quello che ci proponiamo di fare è aiutare ogni ragazzino in difficoltà e guidarlo verso una maggiore autonomia nello studio, riprendendo i concetti non del tutto assimilati a scuola. Speriamo in questo modo di contrastare almeno in parte la dispersione scolastica e di prevenire l’entrata dei minori in processi di esclusione sociale.
Vogliamo inoltre stimolare il ruolo della famiglia nel percorso scolastico e di sviluppo dei figli: da qui il nome dell’associazione.
In quest' attività, in convenzione con il comune di Milano, sono impegnati a vario titolo volontari ed educatori e il progetto è rivolto a chi frequenta la scuola primaria di primo e di secondo grado.

PHOTOGALLERY

 

A proposito di COOKIES

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.